martedì 2 luglio 2013

Il rumore della speranza


Solo chi si è reso conto che la speranza è assurda ha il diritto di continuare a sperare. A quel punto, se è ancora capace di sognare, la vita ha conservato un barlume di senso. 
(R.Schneider, Le voci del mondo)

Un capolavoro questo libro.
La vita che emerge prepotente, a dispetto delle correnti avverse, contrarie.
Che pulsa, come un mollusco scoperto sul bagnasciuga, in attesa di un respiro d'acqua.
Mi dò il permesso di sperare che la casa fra i monti mi attenda. Che un giorno salirò, poche cose appresso, il mondo al di sotto una macchia vaga, sempre più lontana. 
E accenderò un lumino, sul sentiero, per chi di notte non saprà trovare la via.

4 commenti:

  1. Tanti lumini come tante sono le lucciole nelle notti d'estate :0)
    Daffo

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Oh là, era ora!
      Mi dirai com'è andata...

      Elimina