domenica 30 giugno 2013

Attrezzarsi

Vacanze all'isola dei gabbiani, A. Lindgren
Ci pensavo: sono sempre poco attrezzata e molto impreparata.
Come andare in montagna con le scarpe da tennis.
O farmi sorprendere senza ombrello quando il cielo lo diceva a grandi lettere, che avrebbe regalato un temporale.
O al contrario, prepararmi alla burrasca e poi scoprire, con meraviglia, che un vento gentile mi spettina appena il ciuffo.
La vita sa sempre stupirmi. Vedo abissi, e sono pozze d'acqua chiara. Vedo strade tortuose a picco, e sono placidi sentieri di campagna.
Oggi, l'arrivo di un libro di Astrid Lindgren compie il miracolo. Aspettavo questo dono? Ero pronta ad accogliere, sorridere? Credevo nelle infinite possibilità che ogni giorno racchiude in sè?
No. Non più.
Adesso, dovrei farne tesoro.

12 commenti:

  1. Bisogna preparare bene le escursioni, sia in montagna che al mare, e poi affidarsi... è la cosa più difficile ma se dai fiducia alla vita, si è sempre ricambiati due volte tanto.
    Lo imparo tutti i giorni.

    RispondiElimina
  2. In effetti si, giornate che sembrano promettere bene poi si guastano, ma anche viceversa.. un pò come tante cose della vita, del resto :) In ogni caso, è anche bello andare un pò all'avventura, e poi in base a quel che succede... un riparo se piove lo trovi, o un'inattesa passeggiata sotto il sole in un giorno che ti aspettavi di pioggia la puoi sempre fare, anche con l'impermeabile addosso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non sono attrezzata alla...gioia :)

      Elimina
    2. Con quel bel nome lì? Hmmm mi sembra difficile da credere ;)

      Elimina
  3. Oh..oh!!! Vista l'ora passo per il coffe, sei attrezzata?..e bada amica.. molto dolce e cremoso! ;)
    A parte gli scherzi, all'abitudine dell'attrezzatura di sempre ora è preferibile la sorpresa o l'adattamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, la mia caffettiera è sempre pronta per le Sedanine! ;)

      Elimina
  4. Attrezzata non lo sono stata mai.. è qualcosa che non mi riesce.. purtroppo. Ma so trovare soluzioni alternative o almeno ci provo. E galleggio. E la gioia è una delle emozioni a cui anelo di più :) la più bella:)
    p.s. io da piccola vedevo i telefilm delle Vacanze all'isola dei gabbiani!! me ne ero completamente scordata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero esistono!!???
      Corro a cercarmeli!
      Grazie Viola :)

      Elimina
  5. è importante stupirsi, sai? ;) bacio bacio

    RispondiElimina
  6. Si vede che non vivi a Milano,non ti immergi nel traffico caotico, nel puzzo della metro e nel grigiore di un ufficio. Dalle mie parti,anche le pozze d'acqua chiara sono abissi.E per questo, io ancora, sono sempre impreparato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trasferirsi fuori città, subito...
      E respirare. :)

      Elimina