domenica 10 novembre 2013

I wish

Valerio Berruti
Vorrei essere la donna semplice e dalle mani leste che ha udito il tuo primo vagito.
Vorrei essere tua madre, quella volta che sei caduto in cortile e chiedevi una carezza, un cerotto.
Vorrei essere la maestra che ti ha visto - la testa appena inclinata di lato - comporre sul foglio la parola AIUOLA.
Vorrei essere la cugina dalle gambe secche, fedele compagna di giochi, capanne e tiri con lo schioppo.
Vorrei essere la ragazza dai capelli neri e lunghi, che ogni giorno guardavi alla mensa, ma a cui non  rivolgesti mai la parola.
Vorrei essere la prima donna che sfiorasti, con dita fredde e incerte.
Vorrei essere la signora bionda seduta alla cassa, che ogni mattina ti saluta, quando bevi il caffè.
Vorrei essermi infilata sotto le porte degli anni, ed esserci sempre stata.

12 commenti:

  1. Risposte
    1. Ehi, grazie :)
      Ma con i limoni verdi? Non si fa niente? :)))

      Elimina
  2. Risposte
    1. Un giorno vi piazzo un post ruggente... :D

      Elimina
  3. come le caramelle che si sciolgono piano, e che, a sorpresa, mordi.

    RispondiElimina
  4. Non sai le rensazioni che mi hai provocato.!!!ti strucco amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che sorpresa grande grande amica bella!!!!!
      Ora che hai lasciato un segno, ti tocca tornare... <3

      Elimina