martedì 6 agosto 2013

Letture sul lago

Hanning Mankell   Scarpe italiane
 L'avevo tradita perchè avevo paura di essere tradito a mia volta.
Mi ero sempre tirato indietro per la mia paura di legarmi a qualcuno, di non essere in grado di controllare sentimenti così profondi. Non so perchè fosse così. Ma sapevo di non essere il solo. Vivevo in un mondo in cui molte altre persone erano in preda alle mie stesse paure.

Per tutto il tempo speravo che Dio mi apparisse e mi parlasse. Ma non ho mai sentito la sua voce, era troppo bassa. Per tutto il tempo c'era qualcuno in sottofondo che la copriva.
Ho imparato che Dio sussurra, mentre il diavolo urla. Non c'era posto per me nella battaglia che si svolgeva fra loro.

Il cibo senza segreti riempie lo stomaco di delusione.

Se mi è piaciuto questo libro. Lentissimo, una distesa bianca e infinita. Ma qua e là, tocchi di colore acceso. Le scarpe rosse e brillanti di Louise. Un nastro lucente, attorno al collo di un povero cane orfano di padrone. Il sangue denso e scuro di Sima. 
Vita e morte. Fusioni e perdite.
Pianure a perdita d'occhio e poi, inattesa, la terra si erge e mostra il cielo.

11 commenti:

  1. Di Mankell ho letto solo i gialli. Gli altri sono uno più diverso dall'altro, mi dicono... e fra di loro qualcuno è noioso o comunque non particolarmente brillante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi affronto il secondo non-giallo.
      Ti saprò dire!!!

      Elimina
  2. ah teacher, ti ci vedo troppo a ballare questa (click) con quelle scarpe adatte :)
    ci staresti daddio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita! The teacher and the red shoes... :))))

      Elimina
  3. Ma che bello, non conosco Mankell, ma credo che farò un giro in libreria nei prossimi giorni (rigorosamente senza tacchi). Mi fido di te... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi vedevi ieri sera, dopo un bicchiere di Prosecco, a ridere sul molo, non so se ti saresti fidata tanto...
      Scherzo ragazza. Grazie per la fiducia :)

      Elimina
  4. interessante.. sopratutto quella frase"chiave" per me che mi ha fatto scattare una molla.."Il cibo senza segreti riempie lo stomaco di delusione". <Non ho mai letto nulla di questo autore ..vado a cercare qualcosa di suo,grazie:)

    RispondiElimina
  5. Bene!...buona continuazione di lettura.
    Ciao Gioiuccia..mi raccomando vacci piano stasera con il Prosecco!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stasera coca cola...
      E a nanna presto :)

      Elimina
  6. "Se mi vedevi ieri sera, dopo un bicchiere di Prosecco, a ridere sul molo"

    Finalmente!

    RispondiElimina