sabato 31 agosto 2013

Prima, dopo

Il nonno Giovanni e la nonna Felicita
Wake me up when September ends
(Green Day)

Ho ferito, lo so.
Ho causato dolore.
E' stata pura sopravvivenza. Si può immolarsi o smarrirsi per un'altra felicità?
Vorrei poter chiedere perdono. Stavo annegando, ho dovuto salvarmi.
Allora mi viene da pensare alla Gioia di prima, alla Gioia di adesso. Ed è sbagliato. Non ci sono una prima vita ed una seconda vita, c'è solo una strada: di asfalto, di roccia, di sabbia, d'erba. Era tracciata, l'ho vista, l'ho percorsa. Poi il bivio, il doppio cartello, la possibilità di raccogliermi o perdermi per sempre.
No, nessuna schizofrenia, nessuna dissociazione. Solo la strada.

14 commenti:

  1. mah, secondo me un "prima" ed un "dopo" possono esistere.
    La strada ha sempre dei bivii.

    RispondiElimina
  2. daccordo con Insight. Ciao ciao

    RispondiElimina
  3. daccordo con Insight. Ciao ciao

    RispondiElimina
  4. Insight e Malielan:
    sì, un prima e un dopo, ma non due persone diverse. La stessa, che evolve e muta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una persona prima e dopo e ... uhm ma tipo mr hyde e dr jekyll ??? :P

      Elimina
  5. La bimba biondissima della foto immagino sia tu: molto dolce e molto belli anche i sorrisi dei nonni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io io io.
      Felice e innamorata dei nonni :)

      Elimina
  6. Qui la vita un'azzurra leggenda ti pare,
    tu dimentichi tutto il soffrire
    se dall'onde, nel chiaro lunar,
    ti fai cullare.

    :)

    RispondiElimina
  7. La ricerca di una nuova felicità è figlia della infelicità quotidiana
    cercarla non è un delitto, anzi
    mai rammaricarsi di averla cercata.

    RispondiElimina
  8. C'è sempre un prima e un dopo o meglio un prima e un poi, tutti si evolvono solo gli stupidi o gli sciocchi non cambiano mai.

    RispondiElimina