martedì 13 agosto 2013

Casa dolce casa


Quando torno dalle vacanze e rientro a casa, le cose mi appaiono diverse.
Più nuove. Più grandi. Più disordinate. Un po' meno conosciute. Vagamente estranee.
Ieri ho posato i miei borsoni nell'atrio e mi sono guardata attorno.
Sarà che quando le stanze non respirano da un po', riemerge la presenza beige della bisnonna, che abitava qui. Un sentore misto di naftalina e brodo, che svanisce non appena spalanco le finestre.
Sarà che sono caotica e che quando nel mio caos mi muovo, non riesco a sentirne il peso.
Fattostà che mi sono sentita annaspare.
Ho arieggiato, fatto entrare la luce. Ma non bastava.
Allora, una volta disfatti i bagagli (una delle incombenze più detestabili che esistano), ho messo giù due o tre buoni propositi su un post-it giallo:
1) pulizie approfondite (non so bene come si faccia ad approfondirle, ma mi sto documentando)
2) smantellamento palestra in veranda (oddio, "palestra" è una parola grossa...)
3) riordino terrazza con eliminazione albero di Natale secco (sì, era ancora lì)
Durissimo rientro.
Stasera ho iniziato con le pulizie. Ero scalza e col pareo. Non è una buona premessa, la tenuta non si addice alla missione. Difatti, ho rotto una lampadina col manico della scopa e ho pestato un vetro col piede destro.
Mi sono presa una testata sull'armadio alzandomi da terra, mentre passavo il pavimento in ginocchio, visto che lo spazzolone era fuori e mi rompeva andare a prenderlo.
Ecco, non so se passerò al secondo punto. Magari la prossima settimana.

16 commenti:

  1. Assumi me per ste cose, mi sa che è meglio, non ti fai male e sfrutti la mia insana voglia di indaffararmi nelle più disparate fatiche, pure d' estate! ^^ Ahahah :)))

    Bentornata a casa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita. Sei assumibile a costi contenuti? :D

      Elimina
  2. hai un modo di raccontare che sembra "di esserci" in quella casa. sai emozionare . e poi sei buffa e maldestra. Una tipa very very..normal people. (dove l'avrò letta? )Buonanotte:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È lo slogan di una radio...forse Montecarlo?
      Buon giorno ragazza! :)

      Elimina
  3. Perchè ordinare il caos (cosa tra le altre cose non possibile)....
    I miei rientri....
    Poso bagaglio a terra (trolley e/o zaino, si viaggio sempre leggero), tolgo ciò che è sporco.
    Nuova partenza....
    Controllo cosa è rimasto di pulito nel trolley dalla volta precedente... chiudo.
    Riparto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Partire, tornare e ripartire
      Bello...

      Elimina
    2. ... per 2 settimane, una settimana, 3 giorni, 2 giorni, una giornata..... tornare e ripartire

      Elimina
  4. Sarò strana ma a me piacciono i lavoro domestici. Mi diverto. Lavare, stirare, cambiare ordine alle cose. È un prendermi cura del mio mondo. Far capire alla casa che le voglio bene.
    Aspetto le giornate fresche, spesso la mattina. Arieggio e con calma faccio una cosa e poi un'altra, mai troppe cose assieme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, invece mi sembra molto bello...

      Elimina
  5. fare le pulizie mi rilassa, lo so devo parlarne con un medico :)
    per le pulizie approfondite guarda i consigli di case da incubo, anche se c'è da ridere più che da imparare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che a volte mi capita di vedere quell'assurdità? :)

      Elimina
  6. Ciao Gioia! ;)
    Ancora è troppo presto per le pulizie generali della casa, meglio alla buona e concedersi un pò di meritato riposo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici???
      Va bene, mi hai convinta. E' stata una dura lotta, ma ce l'hai fatta :)))

      Elimina
  7. Mmmhhhh l'albero di natale ancora in casa, brutto affare....
    Al momento il mio incubo sono gli scarafaggi sto poco in casa e me li immagino banchettare alle mie spalle.

    RispondiElimina
  8. Con calma, molta calma...un passo alla volta, io sarei partita solo con il disfare i bagagli.

    RispondiElimina