venerdì 9 agosto 2013

My place

I was scared, I was scared
tired and under prepared
but I wait for it
If you go, if you go
leave me down here on my own
then I’ll wait for you


 
Vedo il lago sparire nello specchietto retrovisore, scuro di nuvole piene.
Primi di agosto, un'aria che pare melassa.
Solo un paio di mesi fa guardavo a settembre come ad una scatola nera colma di segreti, rotte sconosciute, vuoti che miracolosamente si sarebbero riempiti e pieni che avrebbero perso consistenza. Ora è già lì che bussa.
Porta una tracolla lisa, che apre sull'uscio come un venditore ambulante di sogni.
Infilo la mano sernza paura, le dita a sondare e sentire.
Ne cavo una foglia brillante e verde, che intreccio fra i capelli.

16 commenti:

  1. Risposte
    1. Oh, grazie.
      E' solo settembre. :)

      Elimina
  2. a settembre i tuoi bimbi ti diranno... ma che begli occhi grandi e sorridenti che hai maestra. Forse ci vedranno dentro pure il riflesso del lago ;0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono piena di idee ed energie.
      Diciamo che mi nutro bene ;))

      Elimina
  3. Io non vedo l'ora che sia settembre. Per via del caldo, ovviamente, ma soprattutto perchè ho voglia di ricominciare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che oggi ho iniziato a programmare le attività di italiano? Mai accaduto prima... :)

      Elimina
  4. a settembre ... è così lontano. Ti diranno tosta la maestra Gioia, abbronzata e con gli occhiali da sole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me li vedo...
      Pesti rompiballe. Che già mi mancano :)

      Elimina
  5. Direi che il mio settembre non sarà così entusiasmante. Forse perché lo sento anche io bussare alla porta, ma mi faccio trovare come quando ti suonano al mattino e tu scendi dal letto, occhi pesti e capelli arruffati. :-/
    Programmi ad agosto? ma allora sei proprio una bravissima maestra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passa di qui, che prima di aprire le porte a settembre ti lettino un po' :)

      Elimina
  6. Son tornata a rileggerti dopo le vacanze. Non trovo le parole per dirti quanto sia preziosa la tua scrittura.. io scrivere non so, ma so leggere ed apprezzare. E c'è poesia, tanta, tantissima, e si che sei straordinaria:)

    RispondiElimina
  7. Pensi già a settembre ma questo straccio d'estate ancora non è finita, dai retta a me goditela finchè puoi settembre puó aspettare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Straccio d'estate...
      Ma sai che per me è stata lunghissima?

      Elimina