giovedì 1 agosto 2013

Mi piace, non mi piace

Uno dei primi esercizi di scrittura libera che propongo ai miei bambini, è il gioco del "mi piace - non mi piace" (vedi il meraviglioso e introvabile libro di E. Bing ...Ho nuotato fino alla riga). Un foglio, una riga in mezzo, due colonne.
Viene fuori di tutto. Appena chiedo loro di lasciare il terreno sicuro dei gusti alimentari e televisivi, dopo un iniziale smarrimento, spaziano e sognano e regalano quadretti pieni di poesia.
Mi piace stare sulle ginocchia della nonna che ha odore di cipolle.
Non mi piace quando la maestra mi guarda con gli occhi arrabbiati.
Un giorno mi hanno chiesto di scrivere assieme a loro, e di condividere, come facciamo sempre alla fine del lavoro, i nostri "mi piace - non mi piace".
Non ricordo cosa scrissi. La verità, ovviamente.
Oggi ho voglia di riprovare.

Mi piace.
Alzarmi la mattina presto, bere un caffè, e tornare a letto.
Stare scalza, sempre.
Quando l'amore è profonda leggerezza.
Bere una birra, fumare e parlare guradando uno spazio aperto. Tutto asssieme.
Quando le persiane accostate raccolgono l'ombra, nei pomeriggi di luce e cicale.
Il pareo allacciato su un fianco, la cavigliera che tintinna.
Cantare, come viene, da sola o in compagnia.

Non mi piace.
Giocare a Risiko.
Ascoltare qualcuno che in fondo, non sta dicendo nulla. 
Fare la spesa all'ipermercato.
Indossare le scarpe con le zeppe.
Il mare, quando c'è gente.
Assistere ad un litigio, l'ansia che sale.
Pensare a quello che sarà. Ma non posso farne a meno.

23 commenti:

  1. come nell'incipit di Amelie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero! Non ci avevo pensato :)

      Elimina
    2. P.s. È una vita che non scrivi sul tuo blog...c'è un perché?

      Elimina
  2. Difficile sai?..... non riesco in questo esercizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna un po'...tornare bambini...

      Elimina
  3. ci farò un post mi sa :)
    libri introvabili (?) ... hai provato qui? (click)

    RispondiElimina
  4. Mi piace questo post :0)
    è un bellissimo esercizio, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Permette di focalizzare l'attenzione alle piccole cose che molti danno per scontate, ma che sono quelle che ci fanno stare bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi andare avanti all'infinito...e scopri un sacco di cose :)

      Elimina
  5. Non mi piace:
    chi difende l'indifendibile per proprio tornaconto
    le liti alla televisione
    il freddo che mi blocca
    il caldo che mi sfinisce
    Mi piace:
    soffiare il naso e sentire che respiri bene
    sentirla inclinarsi e poi andare appena alzi la randa
    la Bianca
    te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che onore essere lì, con la Bianca :)

      Elimina
  6. Mi hai fatto tornare alla mente che a scuola quando c'era il tema andavo nel panico diciamo il blocco dell'artista, poi col tempo ho aperto il primo blog e poi.... sono qui.
    Un caffè la mattina ci sta sempre bene....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco. Spero che i miei bimbi non abbiano mai il blocco...

      Elimina
  7. Forte! E' vero inizialmente ci si sente spiazzati, ma è un modo utile e divertente per conoscersi meglio. Proverò! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi farai sapere? ;)

      Elimina
    2. Forse è meglio sorvolare, rischierei di spaventarti. ;)

      Elimina
    3. Mmmmmmm...interessante questo risvolto di Sedanina... :D

      Elimina
  8. È un giochino molto carino questo, dove a farlo per bene penso si potrebbe davvero andare avanti all'infinito, ma soprattutto si potrebbero scoprire un sacco di cose sugli altri :) una bella idea insomma :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, è così!
      Buona giornata Maurì e buone strimpellate ;)

      Elimina
  9. Seeeeeee, prima che inizio a strimpellare, e poi EVENTUALMENTE che imparo... i bimbi cui hai fatto fare questo gioco saranno ormai laureati! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poca, poca fiducia in te stesso, mio caro... :D

      Elimina
  10. Mi piace questo posto, e il tuo mipiace-nonmipiace, che mi fa sentire affine a te in molte cose e mi fa venire voglia di tornare qui. Ciao!

    RispondiElimina
  11. Mi piace:
    quello che scrivi e come lo fai
    il mare a settembre, libero dagli assalti di bagnanti, ma ancora caldo da poter fare il bagno
    la meringa con la panna
    i gatti quando ti concedono la loro fiducia e il loro amore
    i gatti che diffidano degli uomini e restano fedeli alla loro natura
    Non mi piace:
    il tradimento
    la prepotenza
    chi guarda altrove mentre ti parla
    chi passa il suo tempo a parlare male degli altri
    tutto ciò che è amaro

    RispondiElimina