domenica 4 agosto 2013

Torride parole


You are all I need
You are all I need 
I'm in the middle of your picture
Lying in the reeds

Le previsioni dicono "giornata torrida".
Ascolto questo pezzo e per un attimo l'aria mi solleva il vestito di garza sottile.
 
 
Le parole, quelle che diciamo nel corso di una vita, sono depositate in un serbatoio? Sono lì, silenti, in attesa che qualcuno attingendo, le renda pronunciabili e rotonde?
Perchè persone diverse, con diverse parole, ci rendono capaci di nuove espressioni, originali combinazioni di lettere mai udite prima?
E' come se ogni cosa espressa attendesse il suo momento. Un luogo, una voce, un tempo. Ma più di ogni altra contingente occasione, sono gli incontri a produrre questo schiudersi miracoloso.
Siamo tutti pescatori delle altrui parole, cacciatori bramosi calati in miniere segrete e profonde. E come scimmie davanti a un formicaio, infiliamo lenti il nostro filo d'erba nella speranza ritrarlo colmo di nutrimento.

18 commenti:

  1. Mi piace tantissimo quello che scrivi e come lo scrivi, a Settembre potrei chiederti anche di "Raccontarm" qualcosa con il fare della stalker xD

    I Radiohead sono la colonna sonora di ogni mio tramonto e quella canzone adesso mi accompagnerà per tutto il pomeriggio, fino al tramonto :)

    RispondiElimina
  2. Eccomi ! Tornato dalle ferie. E frastornato,anche se le parole non c'entrano. Caldo e routine mi stanno già ammazzando. Però, mi ascolto i Radiohead e mi riconciliano con la vita. Smack ! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornato ragazzo!!!
      Dai, che sei uno energico... ;)

      Elimina
  3. ogni cosa e situazione ha il suo momento..me ne sto rendendo conto:))

    RispondiElimina
  4. Ecco, lo sapevo di aver messo il ventilatore troppo forte... poi ti si alza il vestito... sorry sorry... ora abbasso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì Daffo, mi pareva troppo!!!!
      :D

      Elimina
  5. Bello il post e bello il sottofondo. Mi ci rivedo in quello sguardo intelligente della scimmia pescatrice di formiche :-)

    RispondiElimina
  6. La metafora finale è davvero elaboratissima, e molto profonda e "stilosa" :) Non roba da tutti ecco, diversamente dalle mie ^^

    Ciaooo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma finiscila!!!! :)
      A ognuno il suo raccontare. Bacio

      Elimina
  7. E se ci fosse un serbatoio di pensieri che non riescono ad essere espressi?
    Ho un paio di amici che non parlano,
    o lo fanno pochissimo
    e li vedi lì che stanno zitti
    e mi chiedo a cosa stiano pensando
    hanno pensieri che vagano dentro labirinti senza trovare l'uscita
    Sempre meglio di chi ti dice qualcosa che ha pensato un'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se questi amici hanno trovato il pescatore di parole giusto per loro?
      Ciao marinaio...

      Elimina
  8. "La gran cosa è resistere e lavorare,
    e guardare e ascoltare e imparare e capire,
    e scrivere quando si sa qualcosa;
    e non prima;
    e, maledizione, non troppo dopo."
    Ernest Hemingway

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco.
      Che bella...
      Nasconde un consiglio? :)

      Elimina
  9. E che posso dire... credo di aver scritto e cancellato la prima riga del commento almeno 4 volte.
    Fai parte di quel gruppetto di persone dove il commentare mi da l'idea di "sporcare" lo scritto.

    Ci riprovo....
    C'è anche chi pesca con le parole, mirate, studiate lacianciate nel mucchio a mo di pastura.... e poi si vede chi abbocca.
    Gran brutta bestia le parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran brutta gente questa.
      Da tenere a distanza.
      P.s. Tu commenta libero e bello. Senza troppo pensare :)

      Elimina