venerdì 5 aprile 2013

Vedere, oltre

Una bimba oggi a scuola mi guardava fisso.
In quel modo penetrante e secco, che hanno solo i bambini, e che ti spoglia.
Non so, forse sono io, ma quando mi scrutano così, mi sento esposta.
Mi volto appena, sorrido.
Mi guarda ancora.
Allora non resisto, e mostrando tutta la mia fragilità, le chiedo: "perchè mi guardi?".
Lei pare scuotersi, poi dice pulita: "oggi hai gli occhi grandi, maestra".

11 commenti:

  1. Uno dei pochi momenti in cui è bello essere spogliati con uno sguardo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè è uno sguardo vero, non giudica...

      Elimina
  2. Ahahahah adorabile :0)
    Daffo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daffina. Ma perchè a volte il mio blog ti "anonimizza"?

      Elimina
  3. Potevi risponderle "per vederti meglio bambina mia", come il lupo di cappuccetto rosso... :-)
    Sarebbe bello mantenere sempre la loro semplicità ed il loro modo diretto di parlare...
    Buona inizio settimana maestra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo faccio, senza pensarci troppo. Tanto autentica da rompere le palle ;)))

      Elimina
  4. pensa che bello,
    te non ci sarai più
    elei si ricorderà di aver avuto
    una maestra con gli occhi grandi
    il cupre gonfio
    e l'anima persa dietro un sogno di ba,bina;
    è possibile che non si ricorderà il tuo nome
    ma si ricorderà di te.
    Oh, Gioia, mica è da tutti essere ricordati!

    RispondiElimina
  5. scusa i refusi ma sto scrivendo mentre bado la bianca che batte sulla tastiera con me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro Bianca e adoro il suo (nonchè un po'mio) tutore. Non mollarmi adesso, che stavi portando fortuna,,, ;)

      Elimina
  6. I bambini, solo loro notano ciò che ormai agli adulti sfugge.
    Sanno spogliarci e raggiungere il bambino che c'è in noi!
    Che bella sensazione.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che a volte essere scrutati non è bellissimo? Poi dipende come...

      Elimina