sabato 13 aprile 2013

Le vedi camminare insieme, nella pioggia o sotto il sole


Quasi sera in cucina. Io elaboro al pc un volantino per il prossimo corso, si chiacchiera.
Lei taglia il sedano e la carota, sbollenta la lattuga, e intanto racconta. E ascolta.
La più piccola di noi, appollaiata e attenta, assorbe e chiede. Gli occhi appesi.
Tre donne in una cucina, ed è già miracolo.
Non esagero.
Perchè il filo delle parole stringe lieve, approssima, cuce, e nello stesso tempo ricama scenari.
Un pezzo di formaggio così per gradire, una risata che si arrotola lì, nel cesto del pane.
Quando lui arriva stanco, gli tocca ammettere senza alcuna remora, che trovare tre donne ad attenderlo è una gioia impagabile.
Tre donne sì
E che donne.

4 commenti:

  1. Impagabile sembra proprio la parola esatta.

    :-)

    RispondiElimina
  2. Senza prezzo :)
    Come stai, tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Navigo a vista, evitare gli scogli è già un buon risultato.
      Un porto, prima o poi lo troverò.
      Forse.

      Bacione.

      :-)

      Elimina
  3. Sei fresca e cara, brava Michi

    RispondiElimina