mercoledì 2 gennaio 2013

Amore folle

Pier nel suo post di fine anno ringrazia Emme dicendo: mi ha ricordato che sono ancora capace d'innamorarmi, di perdere la testa, di credere nelle persone, di avere le idee confuse, di sorridere, di chiudere gli occhi quando bacio e faccio l'amore, di ascoltare il cuore.

 
Allora pensavo. Perdere la testa, essere pazzi di qualcuno. Che pare una cosa provvisoria, a dirla così. Una cosa da cui guarire, rinsavire. Invece poi leggo Baricco.


- Cos'è che vuole sapere esattamente?
- Cosa vuol dire essere pazzo di qualcuno.
Alla donna venne soltanto in mente che capisci tutti i film d'amore, li capisci veramente. Ma anche quello non era facile da spiegare. E suonava un po' idiota.
Senza volerlo le tornarono in mente tante scene che aveva vissuto al fianco dell'uomo che amava, o lontano da lui, che poi era la stessa cosa, lo era da un sacco di tempo. Di solito cercava di non pensarci. Ma lì le tornarono in mente, e in particolare si ricordò di una delle ultime volte in cui si erano lasciati e di quello che aveva capito in quell'istante -era seduta al tavolino di un caffè, e lui se n'era appena andato. Quel che aveva capito, con certezza assoluta, era che vivere senza di lui sarebbe stato, per sempre, la sua occupazione fondamentale, e che da quel momento le cose avrebbero avuto ogni volta un'ombra, per lei, un'ombra in più, perfino nel buio, e forse soprattutto nel buio.

A. Baricco Tre volte all'alba

13 commenti:

  1. eh caspita ... di citazione, in citazione ...

    E' necessario innamorarsi, anche solo per fornire un alibi a tutta la disperazione che ti colpirà a casaccio comunque.

    Albert Camus

    Ps devo chiedere ad Albert il permesso postumo di citarlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citato a fianco di Baricco...non è mica da tutti! :))
      Comunque manda pure una mail ad Albert, per sicurezza...

      Elimina
  2. Oh sì, me la ricordo bene quell'aria da idiota che avevo... io ho compreso che desidero diventare un perfetto imbecille per amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idiota innamorato. E' un bellissimo titolo per un racconto... :)

      Elimina
  3. no comment (comunque un gran bel post)

    RispondiElimina
  4. Si può vivere senza chiunque
    magari si vive male quindi si campa
    ma assolutamente non si può vivere senza tutti
    non si campa nemmeno,si crepa.
    Ciao Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, siamo animali sociali...
      Però Massimo, se mi chiami Silvia io ti abbandono :)))

      Elimina
    2. Porca miseria ho sbagliato!
      e ho sbagliato con te che mi perdoni
      (vero che mi perdoni?)
      Pensa se sbagliavo con la Meg
      quella non perdona, quella castra!
      Ciao Gioia

      Elimina
    3. Assolto :)))))))))))))

      Elimina
  5. Amore,
    vola da me
    con l'aeroplano di carta
    della mia fantasia,
    con l'ingegno del tuo sentimento.
    Vedrai fiorire terre piene di magia
    e io sarò la chioma d'albero più alta
    per darti frescura e riparo.
    Fa' delle due braccia
    due ali d'angelo
    e porta anche a me un po' di pace
    e il giocattolo del sogno.
    Ma prima di dirmi qualcosa
    guarda il genio in fiore
    del mio cuore.

    RispondiElimina