venerdì 4 gennaio 2013

Pollicino


A volte sembra che una mano semini sulla tua strada dei segni. Sassolini di Pollicino, lucidi e bianchi, che brillano alla luce della luna. Uno dietro l'altro, basta guardare, basta serguirli.
Un nome, ad esempio. O dei luoghi. Immagini. Tornano, ritornano. 
Leggi un libro, ed eccoli.
Accendi la tv, la radio, ascolti una canzone. Eccoli, ancora lì, in fila.
E ti chiedi come possa essere che tutto, tutto ti parli al cuore. Ad ogni passo, una chiave che ti spalanca.
Vuoi capirli, i segni. Ma forse è meglio lasciarli brillare, dire, e restare ad ascoltare.

12 commenti:

  1. e soprattutto seguire la strada che ci indicano!
    Un bacione amica illuminata...

    l'ortolana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti abbraccio...se qualche volta riesco ad essere luce, è anche grazie a te. :)

      Elimina
  2. esatto, non c'è niente da capire c'è solo da ascoltare...con il cuore e con l'anima e il mondo ti sorride e ti indica la via
    con i suoi segni.
    Siamo a questo mondo per far volare l'anima e la tua è chiaramente sulla pista di decollo.
    p.s. salutami l'ortolana
    L'alchimista

    RispondiElimina
  3. Lo farò, quando incontrerò la sua anima... :)
    Grazie sai, un bacio

    RispondiElimina
  4. Anche perchè, se dovessi interpretare i miei di segni, sarebbero dolori...:)

    RispondiElimina
  5. Se riconosci che sono segni, li capirai, cara Gioia. Soprattutto, quandi sei soprappensiero...
    Bellissima la foto!
    Ciao:)
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quando non ti concentri su di loro...

      Elimina
  6. che poi Pollicino non se lo era mangiato l'orco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No...gli aveva solo rubato gli stivali... :)

      Elimina
  7. Lara mica è cretina!
    Ha detto "se riconosci che sono segni..."
    ecco,la sostanza è questa,
    se hai una cosa in testa,
    in tutto quello che ti circonda trovi riferimenti a quella,
    a quel punto credi che tutti quei riferimenti siano segni
    e siccome tu in testa di faccende ne hai...
    Lascia perdere i segni e ricomincia a ragionare coi piedi per terra,
    i segni del destino non esistono,
    la tua capacità di raziocinio si.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto è bello leggere i vostri commenti.
      Ognuno con la sua storia, i suoi punti fermi, il suo vissuto.
      "Lascia volare l'anima" e "ragiona con i piedi per terra" sono forse due immagini inconciliabili. Ma forse, in sostanza, anche no.

      Elimina