sabato 12 gennaio 2013

Niente di fatto


No, ancora niente casetta.
La signora che stava in Veneto, dalla sorella, è rientrata e mi ha telefonato. Così stamattina il rifugio immaginato e sognato si è rivelato una costruzione dal grande potenziale, ma tutto da sviluppare. 
Alla bella terrazza (e già mi vedevo lì, ad improvvisare racconti rurali) si accede dopo un'impervia arrampicata sulla scala a pioli. 
Il mobilio è una via di mezzo fra la sacrestia e il laccato pretenzioso da discount. Mette una gran tristezza.
Però.
Davanti ad un buon caffè, la signora racconta del marito alcolizzato che non c'è più, delle sue piccole solitudini, stemperate dalle visite ai parenti, dalle passeggiate con la vicina che però fa la nonna, ed è sempre impegnata. Decidiamo di darci del tu, e questa intimità fresca, con una donna più grande di mia madre, mi suona bella. Mi sento già a casa.
Poi però spara grosso. Una cifra che stride con questo odore di umidità, con questa soffitta da cui piove, in un secchio. Una cifra da mansardina di centro città, travi a vista.
Eh no. Mi sa che la ricerca continua.

17 commenti:

  1. ahahah mi ricorda quella vecchietta che tentava di vendere una baita alla mia amica decantando le bellezze di una cascata.... peccato che quest'ultima straripava fin dentro casa nei momenti di piena ;0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tipico!
      Come: "60mq su tre piani"... ;))

      Elimina
  2. Meglio perderla che trovarla, una casa con la scala a pioli!!!
    Va bene tornare un po' indietro, ma a tutto c'è un limite:)
    Ciao Gioia, buona domenica!
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, davanti alla scala a pioli, in effetti, ho vacillato...

      Elimina
  3. Allo Home ( 4+1+3+1=9 punti) mancava qualcosa di sweet (8 punti)
    e quindi non andava bene. Per te deve essere sweettissima! agisci, scova,incanta, cerca i segni e troverai :)

    RispondiElimina
  4. L'uomo dei numeri :))
    Sì Jo, ho già intravisto qualcosa di nuovo...

    RispondiElimina
  5. deve avere una credenza..solida, un finestra con un rettangolo di cielo azzurro annesso, e un profumo di torta, anche quando la torta non la fai :)

    RispondiElimina
  6. Sono convinto che staresti molto meglio tra la gente,
    isolarsi in un posto ameno no, non credo ti faccia bene.
    sei 'na ragazza e 'ndo vai a tribolare in culo al mondo!
    Io se mi manca un bar con gli amici vado in depressione
    A me la vita isolata mi piace per tre o quattro giorni all'anno
    e non consecutivi, meglio divisi per tre ore alla volta.
    Pensaci bene Gioia, è meglio la compagnia della gente che quella delle capre.
    Ciao Gioia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sento, lo leggo, tu sei un essere "sociale".
      Attingi energia dalle persone e sicuramente ne doni.
      Io adesso sto a secco, Massimo. Non so dare, non so prendere.
      Sarebbe solo una pausa...

      Elimina
  7. ...dipende dalla gente, le capre sono sempre simpatiche! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al massimo le scansi, se ti incornano... :)

      Elimina