mercoledì 16 gennaio 2013

Palpiti


Io in terza liceo, lui in prima.
Ricordo bene la Nicoletta detta Nico, tutta ricci biondi e crespi, entrare in classe concitata e prendermi per un braccio.
"Te ga de vignir, movite, vien a veder cossa el ga fato quel mato per ti".
Perchè vivevo a Trieste. E a Trieste, si parla il triestino.
Quindi la Nicoletta disse testualmente: "devi venire, muoviti, vieni a vedere cos'ha fatto quel pazzo per te!"
Così scesi le scale, e trascinata da Nicoletta attraversai il corridoio verdino-ospedale. Ci fermammo davanti alla IA. Sulla porta dell'aula campeggiava un cartellone dal fondo scuro.
A caratteri cubitali, in prospettiva, con punto di fuga centrale, c'era scritto il mio nome.
Nico, soddisfatta e sorridente, mi guardava in attesa.
"E no te disi niente?" (E non dici niente?)
"Cossa go de dir?" (Cosa devo dire?)
Invece faceva uno strano effetto. Bello. Una cosa alla bocca dello stomaco, nuova.
Andrea, si chiamava. Lo baciai su un muretto a secco.

24 commenti:

  1. eh per quella famosa regola del carro di buoi ... che arriva subito dopo il quadrato costriuto sui cateti ;)

    RispondiElimina
  2. “L’amore è fumo creato dai sospiri degli amanti;
    se è dissipato è fuoco che scintilla negli occhi degli amanti;
    se è sofferto è un mare che si riempie delle lacrime degli amanti.
    Che cos’altro è? Una pazzia silenziosissima,
    un’amarezza che soffoca, una dolcezza che si conserva dentro..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhmmmmmm...anonimo...prima o poi ti scopro :)

      Elimina
  3. baciare su un muretto a secco e come fare l'amore su una tavola di legno, i piaceri sono scevri da qualunque comodità

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Ciao Stella :)
      Spero vada tutto bene oggi!

      Elimina
  5. :-))) bellissima storia! Quanto mi mancano i palpiti e le emozioni forti che si vivono a quell'età!!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i palpiti non tramontano mai...

      Elimina
  6. bastasse sempre un cartellone, nel mondo non ci sarebbero le guerre!!! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehilà... :)
      Tu, non fare il cinico, che sei innamorato-innamoratissimo!! :)))))

      Elimina
  7. ...Un solo istante i palpiti
    del suo bel cor sentir!
    I miei sospir, confondere
    per poco a' suoi sospir!
    I palpiti, i palpiti sentir
    confondere i miei co'suoi sospir!
    Cielo! Si può morir!
    Di più non chiedo, non chiedo.
    Ah, cielo! Si può morir d'amor.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Opera? Operetta?
      Tiro a indovinare...non Googlo, per onestà. :)

      Elimina
  8. http://www.youtube.com/watch?v=t936rzOt3Zc

    Opera!...google...per onestà...:-)

    RispondiElimina
  9. http://www.youtube.com/watch?v=Fh2Vh8jwyQA
    anch'io per onestà

    Vedi che anche questo finisce lì,
    nel punto giusto dove deve finire.
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Sì, avevo capito. Il tuo stile schietto e pulito mi è ormai chiaro. E familiare :)

      Elimina