martedì 11 settembre 2012

Semplice


E' banale dire che la vera bontà e la vera bellezza sono semplici?
E' banale.
Man mano che passano gli anni però, mi scopro a sfrondare, pulire, potare. E quel che resta, in ogni senso, è pulito, schietto, autentico.
A volte faccio fatica. I pensieri, le idee, mi viene da elaborarli, da arricchirli. Non sempre riesco a dirmi senza giri di parole. Ma pian piano anche la comunicazione diventa più snella, più efficace.
Tutto questo per dire: cosa c'è di più buono e semplice di una burrata con acciughe? O del pollo fritto con vere chips di patate?
Semplicità sotto forma di colesterolo, ti accolgo.

10 commenti:

  1. mamma mia.... due piatti che adorerei...
    g.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E il pollo, rigorosamente con le mani!

      Elimina
    2. con le mani, coi piedi, come ti pare... basta che se magni quelle bontà in foto :)

      Elimina
  2. Oddiooooo la burrata con le acciugheeeeeeeeeeee!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si dice: "mangiare e morire"... :)

      Elimina
  3. Mi prendo la burrata e ti lascio il pollo! :)

    RispondiElimina
  4. Va bene dai, ma solo per questa volta... :)

    RispondiElimina
  5. Io opto per il panino con la mortadella! La summa della semplicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...io ci metterei ma mozzarellama ci sono "i talebani" del panino che non approvano. Ma io sono contro gli estremismi e la mozzarella la metto comunque e diffondo il verbo :)

      Elimina