giovedì 10 ottobre 2013

Tanta strada

Rifarei ogni cosa.
Passeggiare in quell'agosto condensato, Gloria e Marilde amiche da sbucciare, una storia dentro l'altra. La scrittura sotto gli ulivi, le notti gialle da presepe.
Perdermi in un autunno di parole e guardandomi la punta delle scarpe da tennis, cercare a tentoni l'uscita.
Disertare il Natale, per la prima volta. Sola, il maglione grigio stretto addosso.
E il delirante febbraio. Pensare che da adolescente non aspettavo altro: scorazzare vestita da Minnie sui motorini altrui. Maschere. Da mettere, da calare.
La Primavera, un oltraggio agli occhi stanchi, alla pelle diafana. Quell'orto come un relitto in mezzo al nulla, da abbracciare stanca, troppo stanca per nuotare.
Tutto rifarei, dall'inizio.
Per arrivare qui.

14 commenti:

  1. ..hai mai pensato di scrivere qualcosa di tuo? hai questa magia che catturi l'attenzione,una scrittura dolce e scorrevole..magari qui,un racconto a puntate..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un racconto a puntate...
      Bello! :)

      Elimina
  2. l'idea di non cambiare nulla per arrivare fin qui (ovunque sia) sarebbe/è una delle poche soddisfazioni della vita. Tu ci sei arrivata, mi inchino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per te è diverso...non hai avuto scelta...

      Elimina
    2. i percorsi sono unici, il tuo mi piace.

      Elimina
  3. Sicuramente ogni cosa che hai fatto ti ha portato ad essere ciò che sei. E, visto che ciò che sei appare piuttosto interessante, positivo e bello... direi che è andata sicuramente bene così, e che quindi faresti bene, potendo, a rifare tutto :)

    p.s: sono rimasto "pensieroso", ma in positivo eh, sul "vestita da Minnie sui motorini altrui"... parlacene meglio, deve essere una storia divertente :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene. Dedicherò un post all'argomento :)

      Elimina
    2. Mauri non istigarla ... ehm teacher ma mettevi pure le orecchie? si che all'epoca il casco non si usava ...

      Elimina
    3. Guarda.
      Adesso mi cucio la bocca e non svelo più altro sulla questione.
      Ti tocca aspettare il post, amico... :)))))))

      Elimina
    4. :P permalosa ... secondo me avevi il fioccone nei capelli. il cerchietto pure ... ci saranno delle foto dell'epoca, anche solo un'autovelox ...

      Ps ma la tipa della foto che gli si allaga la casa? è perchè non rimpiangi nemmeno quella volta che hai dimenticato la lavatrice accesa?

      Elimina
    5. Ma noooooo... ha un profondo significato simbolico!
      Dai, guarda bene!
      Che poi, vorrei sapere che costumino mettevi tu, a carnevale. :P

      Elimina
  4. bello non avere rimpianti, vuol dire sicurezza, vuol dire consapevolezza

    ... ok però vestita da Minnie, con le scarpe da Minnie ... ;(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano delle ballerine...adattissime!!! :D

      Elimina
  5. Oh ma che bello tornare finalmente a leggerti e trovarmi qui. Un abbraccio grande, amica mia.

    RispondiElimina