martedì 1 ottobre 2013

Se telefonando...

Ho sempre avuto un rapporto complesso con il telefono. Una sorta di dipendenza affettiva.
Ai tempi delle elementari, se rincasando non trovavo nessuno venivo invasa da pensieri catastrofico-apocalittici. Contattavo quindi ansiosamente nell'ordine: la compagna di banco, la segretaria di papà, i nonni a Udine, le colleghe della mamma (che sicuramente avevano raccolto le sue ultime volontà), qualche numero a caso.
Un paio di anni dopo, nei lunghi pomeriggi solitari di bora e Nesquik, seguivo con accanimento la trasmissione di una radio locale. Ricchi premi e cotillon venivano elargiti ai tenaci ascoltatori che dopo infiniti tentativi, conquistavano la linea. Tentai e vinsi molto, la bolletta lo disse chiaramente. 
E poi più avanti, seduta per terra nel corridoio di parquet tra i libri di scuola aperti, il vecchio telefono posato alle ginocchia. Sussurri e risate nella cornetta fra collo e spalla.
"Metti giù", intimava la mamma dalla cucina, "è un'ora che sei lì!".
Ecco, in verità non sono cambiata molto. 
Mi imbarazza un po'ammetterlo.

21 commenti:

  1. Sai che ho scoperto che qui non vendono più i telefoni col filo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è vero... Anche nei negozi, ci sono solo cordless.
      E un negozio di modernariato?

      Elimina
    2. se la persona con cui parli è interessante, usa il filo per non farla volare via.
      i negozi di modernariato ti ricordano quanta polvere hai dentro... non so.

      Elimina
  2. E non hai passato decine di minuti a fissarlo per poi non prendere la decisione di fare la chiamata alla persona che piaceva?

    RispondiElimina
  3. Non ho mai avuto "amore" per il telefono (specialmente lo si priva della sua carateristica principale... la voce), ma allo stesso tempo è un compagno inseparabile.
    Il telefono per me ha una grande pecca, mi toglie la parte visiva che in una conversazione trovo fondamentale.
    Non mi piace fraitendere ne esser frainteso, quindi ho il viziaccio di osservare un po tutto durante una conversazione e il telefono mi toglie molto sotto questo punto di vista.
    Resta il fatto che ancora oggi non mi nego telefonate da ore, quando no mi è proprio possibile fare una conversazione faccia faccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono persone care che purtroppo riesco a sentire solo così...
      E gli sms con l'amica speciale mentre si guarda, in differita, quel programma imperdibile????

      Elimina
    2. si... per questo è "un compagno inseparabile" ;)

      Elimina
  4. ricordo con nostalgia il gioco della Raffa con i fagioli...che bello!! Buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio...
      Ma sai che il papà era contrario alla tv? A casa mia è entrata molto tardi...

      Elimina
  5. Io invece ti dirò... ho sempre "chiamato" poco, sarà pure che ho avuto l'opportunità di "incontrare", "vedere" tanto e, quindi, non mi serviva poi troppo telefonare :)

    Comunque, che premi hai vinto? bolletta salata a parte, ne è valsa la pena!? :D

    Ciao, buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa, mi hanno invitata persino in trasmissione!!!!
      Ma davvero! :)

      Elimina
    2. Wow! allora avrai nettamente innalzato il livello e gli ascolti della trasmissione! ^^

      Ciao ;)

      Elimina
  6. Mi piace passare ore a parlare e ascoltare... soprattutto in notturna.
    Ma non con tutti, solo con alcune persone puoi andare avanti ore senza annoiarti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, è vero...quelle dolci chiacchierate fiume...

      Elimina
  7. il telefono ... odio amore
    noi lo avevamo a muro e ben alto ... fuori portata dalle rapaci manine :P
    e poi ... vabbè ti telefono :O)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, ma poi, metto giù io o metti giù tu?

      Elimina
  8. Io mi porto sempre dietro un telefono che è un fardello e non squilla mai, ma se squilla mi infastidisce, pensi che sia normale?

    RispondiElimina
  9. L'ho persa questa sana abitudine delle telefonate fiume. Poi però di tanto in tanto torno a curare le amiche vere. L'affetto sincero passa anche al telefono, non serve guardarsi negli occhi.

    RispondiElimina