domenica 16 dicembre 2012

Auguri?


In Kirghisia nessuno lavora più di tre ore al giorno e il resto del tempo lo dedichiamo alla vita.
Quando un qualsiasi cittadino compie i 18 anni gli viene regalata una casa. 
E se qualcuno desidera fare l’amore, mette un piccolo fiore azzurro sul petto in modo che tutti lo sappiano.
Lettere dalla Kirghisia (S. Agosti)

Un numero sconosciuto lampeggia sul cellulare.
"Ciao, non ti si sente mai! Quando ci vediamo per gli auguri?"
 Ah, è lei. E già questa cosa degli auguri mi va giù storta.
"Non so, dimmi tu..."
Rassegnata.
"Allora. Lunedì ho la cena di Natale coi colleghi. Martedì vado a vedere dei regali, ancora non ho preso niente. Che palle con 'sti regali. Mercoledì mi tocca cercarmi un vestitino per Capodanno, che non mi va bene niente di quello che avevo. Giovedì offro un tè natalizio ai vicini di casa. Un vero stress. Venerdì prove con il coro. Due ore a sudare. Sabato mi tocca fare la spesa, altrimenti ho il frigo vuoto per Natale. E domenica, è già l'antivigilia!"
Senso di oppressione e nausea.
"Cavolo, sei impegnatissima. Allora è meglio se ce li facciamo al telefono questi auguri.".
"Dici? Ma sì dai, che forse hai ragione".
"Auguri allora. Riposa".
"Di riposare non se ne parla! Spero di uscire viva da queste feste. Comunque, auguri anche a te".
Bene. E' finita.

11 commenti:

  1. Ma perchè uno deve fare cose che non vorrebbe!
    io comincio a pensare ai regali da settembre
    e lo faccio volentieri cercando per ognuno quel che mi pare meglio
    credo non vedesse l'ora di farsi fare gli auguri per telefono.

    RispondiElimina
  2. Ma sei sicura di non essere del mio segno, Gioia? :)))

    RispondiElimina
  3. No, mi pare proprio di no... :)

    RispondiElimina
  4. mah forse voleva condividere telefonicamente l'agenda dei rigiri di natale.
    Che poi a me sta cosa del...ah che stress i regali, le cene, gli auguri ... manco gliel'avesse ordinato il medico ...
    aria aria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
      ho smesso di privarmi del mio tempo libero
      e di concepire progetti grandiosi per il futuro.
      Oggi faccio solo ciò che mi procura gioia e divertimento,
      ciò che amo e che mi fa ridere, a modo mio e con i miei ritmi".
      Charlie Chaplin

      Elimina
  5. Ho conosciuto, per caso, Silvano Agosti di persona... che personaggio assurdo.

    Dici che è finita? Non mettere limiti alla Provvidenza...

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Quale posto? :)
      Scusa, stasera sono poco lucida...esco da 6 ore di colloqui genitori ;)

      Elimina
    2. Due ore dopo, ci sono arrivata. :)))
      La Kirghisia. Utopia pura, purtroppo.

      Elimina