giovedì 6 dicembre 2012

No, niente zucchero, grazie...

Sto preparando i miei alunni al Natale.
Anche da noi, anche nella scuolina in mezzo al nulla, arriva Natale. E io che non lo vorrei quest'anno. Ma ci sono questi occhi carichi di attesa e di vita, a chiedermi due stelle, qualche lustrino. Almeno per finta.
Eccola, Somewhere over the rainbow, cantata da una stucchevole Judy Garland, mentre ci guardiamo un Mago di Oz, così seppia e patinato che pare scrollato da una gonna vittoriana.
No, non reggo tanta dolcezza.
Allora mi imbatto nella meravigliosa versione dei Ramones, cattiva e dissacrante. La faccio sentire ai bambini, che mi guardano complici. Ed è un attimo: un sorriso che scopre i denti, passa di bocca in bocca.
"Troppo bella maestra. Ce la fai ballare?". Certo.
Anche se il testo, a ben vedere, arriva sempre dove deve arrivare.

One day I'll wish upon a star 
And wake up where the clouds are far behind me  
Where troubles melt like lemon drops  
Away above the chimney tops That's where you'll find me 




Sì, fra l'altro, ventimila visualizzazioni raggiunte senza capire perchè. Però grazie. Grazie a chi c'è e legge, grazie a chi si fa leggere.

8 commenti:

  1. fantastica in piedi sul divano... :)

    RispondiElimina
  2. ovvio, doman proponi questa
    http://www.youtube.com/watch?v=aTjCvF4rQhI

    RispondiElimina
  3. La musica è scollata dal testo
    e amche dal melodico
    le chitarre vanno forte! mi piacciono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è il gioco dei contrasti... :)

      Elimina
  4. Il Natale? ..a chi lo dici!!! :))
    I Ramones fantastici!
    Brava la nostra maestra ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu almeno confezioni delizie :))

      Elimina